Regione del Veneto. Programma Operativo Complementare al POR FESR 2014-2020. Asse 1 Azione 1.1.4 “Bando per il sostegno a progetti sviluppati da aggregazioni di imprese”. DGR 1800 del 15 dicembre 2021.

Titolo del progetto  “ADSAND+ Schiume minerali nanostrutturate adsorbenti e isolanti da sottoprodotti industriali”

Partner di progetto: ZEROCENTO SRL (capofila), BELLITALIA SRL, CROSFIELD ITALIA SRL, ENKI AMBIENTE SRL, MAP COSTRUZIONI SRL, UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI PADOVA – DIP. DI GEOSCIENZE.

Scopo del progetto è lo sviluppo di una schiuma minerale nanostrutturata, concepita secondo un modello di economia circolare e caratterizzata da una versatilità che ne estende il campo di impiego, dai sistemi per l’isolamento termico alle tecnologie di filtrazione e trattamento delle acque contaminate. ZEROCENTO società specializzata nel recupero di scorie siderurgiche e CROSFIELD ITALIA, società di produzione di silicato valorizzeranno i loro sottoprodotti ottenuti dagli scarti di produzione, sviluppando un materiale innovativo e sostenibile in collaborazione con gli end-user dell’edilizia MAP COSTRUZIONI e BELLITALIA, gli end-user della gestione acque ENKI AMBIENTE e l’organismo di ricerca UNIVERSITÀ DI PADOVA – DIPARTIMENTO DI GEOSCIENZE.

La schiuma minerale sviluppata sarà un materiale composito avanzato, con una porosità micro-macro controllata, che prevede cariche nanometriche e additivi introdotti per garantire la stabilità dimensionale durante la presa, migliorare la reologia, controllare la velocità di presa, migliorare le proprietà meccaniche e termiche. Le cariche minerali inerti limitano il ritiro dimensionale, mentre le cariche reattive e gli additivi di presa migliorano le proprietà meccaniche finali del materiale. Il superamento dei limiti delle schiume minerali presenti sul mercato sarà ottenuto espandendo per mezzo di un tensioattivo proteico modificato, una matrice geopolimerica ottenuta dalla valorizzazione di scorie siderurgiche additivata con un accelerante di presa prodotto a partire da scarti della produzione di silicato di sodio. La specializzazione intelligente in cui ricade l’output del progetto, ossia lo sviluppo di un materiale innovativo ottenuto dagli scarti di produzione che migliora l’isolamento termico e la depurazione delle acque, è coerente con la strategia “Smart Manufacturing – Progettazione e tecnologie avanzate di produzione”, intersecando gli obiettivi di “Sustainable living” nell’efficienza degli edifici e delle smart city per il miglioramento della qualità dell’acqua per il cittadino.

Spesa tecnica ammessa: euro 567.684,80
Sostegno pubblico concesso: euro 227.073,92